Docente Bravi Daniele

Pannello di gestione docente

Sede
Foggia  
E-mail
daniele.bravi@yahoo.it  
Sito
www.danielebravi.com  
Curriculum
Daniele Bravi - Biografia

"C'è in Bravi un'indagine spregiudicata sulle potenzialità dei suoni. Ma la composizione musicale è anche come si dispongono i suoni, come agiscono. Nelle opere di Bravi agiscono in un mirabile procedere assorto con scatti di sorprendente cantabilità." (Mario Gamba - Alias, Gennaio 2014).

Avviatosi da giovanissimo, e da autodidatta, allo studio della composizione, Daniele Bravi ha seguito la stessa parabola di quei compositori italiani che nell'ultimo trentennio hanno iniziato la propria formazione musicale nei conservatori patri, per poi completarla in Francia.
Nato a Roma nel 1974, Bravi si è diplomato in composizione presso il Conservatorio S.Cecilia di Roma con il massimo dei voti e la lode, vincendo anche il premio "Marcello Intendente" per il miglior diploma dell'anno accademico. Si perfeziona in Francia con Ivan Fedele presso il Conservatoire National di Strasburgo ed in seguito con Salvatore Sciarrino, Pascal Dusapin, Wolfgang Rihm, and Helmut Lachenmann.
Dal 2006 al 2008 studia composizione, musica elettronica e informatica musicale presso l'IRCAM di Parigi. In particolare si è specializzato in composizione assistita con il computer e musica elettronica generata e controllata in tempo reale.

Inizialmente influenzato dalle opere di C.E. Ives, ha in seguito approfondito i propri studi sulla spazializzazione del suono e sulla ricerca timbrica attraverso un costante contatto con gli esecutori. Questa indagine sul suono si inserisce in un contesto formale chiaro, caratterizzato da un'economia di materiale e da un continuo richiamo di frammenti musicali, prestando quindi particolare attenzione alla "percezione musicale" dell’ascoltatore.

La filosofia, l'architettura, la psicologia ed in particolare la fisica, sono fonte d'ispirazione per le sue composizioni, come nel caso del suo lavoro per pianoforte "La curva di Lìgaso", di "Rifrazioni Lontane" per orchestra (primo premio assoluto nel concorso internazionale di composizione Musica Europa 2004 - presidente della giuria Salvatore Sciarrino), del "Quartetto n.2" per archi, scritto per il quartetto Arditti e di "Meditazione Prima 'in Eco' - Hommàge à Descartes" per ensemble che è stato selezionato dal Comitato Nazionale Italiano Musica - CIDIM e dall'International Association of Music Centre - IAMIC per rappresentare i compositori italiani durante la conferenza/concerto IAMIC 2007 tenutasi il 19 Giugno a Wellington in Nuova Zelanda.

Dal 2007 è docente di composizione nei Conservatori italiani. Ha insegnato presso il Conservatorio "Giovanni Pierluigi da Palestrina" di Cagliari, il conservatorio “G.Verdi” di Torino, il conservatorio “T.Schipa” di Lecce e l'Istituto Superiore di Studi Musicali "G.Verdi" di Ravenna. Attualmente è docente di composizione presso il conservatorio "U.Giordano" di Foggia.

Ha tenuto master-class nei Conservatori italiani di Musica e all’estero presso l’Estonian Academy of Music and Theatre (Tallinn), in Finlandia alla Sibelius Academy (Helsinki), in Svizzera al Conservatoire de Musique di Ginevra ed in Francia al Conservatoire de Musique di Strasburgo.

Le sue composizioni sono eseguite e commissionate nei più importanti festival internazionali di musica fra questi il festival "Archipel" - Ginevra, dalla "Radio Suisse Romande", dal festival "Musica" di Strasburgo, dall' "I.R.C.A.M." di Parigi, "Stockholm New Music Festival" - Stoccolma, Biennale di Venezia 54° festival di musica contemporanea (2010) e 59° festival (2015), Bargemusic festival - New York, festival “Traiettorie (2016)” - Parma, festival Veranstaltungsreihe ed.2011 - Vienna, festival "Acanthes 2005" a Metz, festival "Suona Francese", al BKA-Theater in Berlino, nella "Seconda Rassegna Di Musica Contemporanea Italiana" di Pechino, festival "A Tempo" a Podgorica in Montenegro, festival "Musica Europa 2004" a Roma, Limerick (Irlanda) e Tallinn (Estonia), nella "Prima Rassegna Di Musica Contemporanea Italiana" a Strasburgo, nella XVIII edizione del festival "Zilele Muzich Contemporane" a Bacäu (Romania), nel "Cantiere Internazionale D'Arte" di Montepulciano, festival "Nuova Consonanza" di Roma, "Festival Controcanto" di Roma, Festival Rondò - Milano, Festival MICO – Bologna, The International Keyboard Institute & Festival 16th Season - New York, Sügifest 2014 - Tallinn, Summer Institute of Contemporary Performance Practice (SICPP) in Boston.

La sua musica è trasmessa da Radio Rai Tre, Rai Sat, Radio Suisse Romande, Radio New Zeland, Radiotelevisione Svizzera (RSI) - Rete Due, Radio Bremen ed eseguita da interpreti di rilievo fra i quali il quartetto Arditti, il quartetto Maurice, il quartetto Sincronie, il Prometeo ensemble diretto da Marco Angius, l’ensemble Sentieri Selvaggi diretto da Carlo Boccadoro, il Vortex ensemble, il Cluster ensemble, Ensemble L'Imaginaire, Oh Ton-Ensemble, Stroma ensemble, il Divertimento Ensemble ed i solisti Donatienne Michel-Dansac, Francesco Dillon, Roberta Gottardi, Marco Rogliano, Jay Gottlieb, Anna D'Errico, Alfonso Alberti, Maria Grazia Bellocchio, Massimiliano Ferrati, Luigi Attademo, Mario Caroli, Keiko Murakami e Matteo Cesari.

Il suo primo CD monografico "Del Vero e del falso" (2013) è stato prodotto e pubblicato dall’etichetta Stradivarius (Times Future Series). 

"Numerosi e di valore gli interpreti, impossibile citarli tutti. Si possono però ricordare almeno l'Ensemble Vide, diretto da Marco Angius, Anna D'Errico al pianoforte, Roberta Gottardi al clarinetto basso, Matteo Cesari al flauto e il Quartetto Arditti." (Cesare Fertonani - Amadeus, Maggio 2014).

"Nell'insieme un ritratto molto interessante e ben realizzato" (Paolo Petazzi - Classic Voice, Maggio 2014).
 
Creazione
12/04/2013  
Ultimo aggiornamento
26/07/2019